• L'autrice racconta in prima persona la sua storia nel passaggio dalla vita normale di una giovane studentessa alla scoperta di una strana malattia contro la quale si trova a combattere all'improvviso. Dalle sue parole: "La potenza della speranza, l'amicizia vera, l'amore profondo, la gioia immensa e la forza inaspettata di una persona qualunque che si trova di fronte ad una sfida indesiderata. Questo è il mio personale incontro con la malattia!"
  • Una guida completa per allenare il core seguendo una precisa sequenza di capacità da incrementare: stabilizzazione, forza e potenza. La trattazione si sviluppa intorno a questi tre punti cardine, fondamentali per creare una utile mappa di riferimento. Nel volume, dopo una prima analisi dei concetti di base, si analizza come lo sviluppo della potenza sia in relazione con quello della forza. Un efficace "elemento chiave" permette di identificare le esercitazioni e selezionare il livello di ogni training: un codice numerico permette di riconoscere le variabili e gli obiettivi specifici di ogni esercizio, considerandone vantaggi e potenzialità. I 386 esercizi sono illustrati e descritti dettagliatamente: si inizia con gli esercizi primari per poi svilupparne alcune varianti. Il volume comprende anche una serie di test che permette di determinare il punto di partenza per conoscere il livello di allenamento. I test aiutano anche a organizzare e a monitorare periodicamente una progressione di allenamento e consentono di valutare i punti di forza e le aree di carenza. Sono proposti anche esempi di allenamenti di stabilizzazione, forza e potenza, su tre livelli - principiante, intermedio e avanzato - e schede di lavoro in progressione: da esercitazioni semplici a quelle più complesse.
  • Uno spadaccino in pellegrinaggio sulla via della scherma, alla ricerca dell'illuminazione e dell'autarchia. Uno dei più grandi samurai del Giappone a confronto con se stesso. Cinque anelli, cinque "cicli" per delineare la strategia del trionfo senza lotta, l'arte della spada senza spada. Un libro con un grande valore psicologico, non soltanto militare. Una strategia efficace non soltanto in battaglia, ma anche quando il nemico è il proprio Sé.
  • Molto è stato scritto sul grande Maestro di karate Gichin Funakoshi, ma questa è la sua autentica autobiografia. Scritta non molto tempo prima della morte, avvenuta all'età di novant'anni, in essa egli descrive molto dettagliatamente la sua vita: la fanciullezza e la giovinezza ad Okinawa, la battaglia per affinare e rendere popolare l'arte del karaté, la ricetta per la longevità. Rivela inoltre la sua personalità unica ed il suo modo di vedere se stesso, il suo mondo e la sua arte. Attraverso questo volume il seguace di karaté-dò penetrerà più a fondo nello stile di vita e di pensiero del Maestro, e, di conseguenza, giungerà ad una più acuta comprensione dell'arte di autodifesa che egli portò ad un livello di vera perfezione. La sua lettura interesserà non solo coloro che già praticano il karaté o intendono farlo, ma anche chiunque sia interessato alla cultura e al pensiero dell'Oriente. Ci sono infiniti aneddoti su quest'uomo straordinario, molti dei quali narrati da lui stesso nelle pagine di questo libro. Alcuni appartengono alla leggenda, altri, invece, Funakoshi non li raccontò mai perché, essendo parte intima del suo modo di vivere, difficilmente ne fu consapevole. Attraverso quest'autobiografia, comunque, il lettore apprenderà che questo straordinario Maestro non si allontanò mai dal suo stile di vita: la via del samurai
  • Il modo migliore per essere certi di vincere una guerra è assicurarsi la vittoria ancora prima di iniziare a combattere: questo è il principio fondante dell'Arte della guerra, con ogni probabilità il più antico manuale strategico della storia (VI secolo a.C.). Un obiettivo raggiungibile studiando i punti di forza e di debolezza dell'avversario, mantenendo la consapevolezza dei propri limiti ma anche la fiducia nella propria forza, sorprendendo continuamente il nemico. E, prima di ogni altra cosa, controllando le informazioni, perché grazie alla conoscenza il destino della battaglia può davvero essere scritto prima che lo scontro cominci. L'essenzialità del messaggio e l'efficacia del magistero di Sun Tzu hanno fatto dell'Arte della guerra un testo di culto per chiunque voglia raggiungere un obiettivo nella vita o nel lavoro, dal manager al generale, dallo sportivo all'artista.
  • Tutti i punti essenziali del karate spiegati sistematicamente, gradino per gradino, per una più facile comprensione: le parti del corpo come armi naturali, le posizioni, le parate, le modalità d'attacco, ed inoltre un'introduzione ai kata e al kumite. I fondamentali come vengono presentati sinteticamente ma dettagliatamente in questo volume, sono il distillato di quarantasei anni di esperienza maturata dall'autore in quest'arte di autodifesa e dei risultati della ricerca più recente. Masatoshi Nakayama ha iniziato il suo studio del karate-do sotto la guida del Maestro Gichin Funakoshi, ed è capo istruttore della Japan Karate Association dal 1955. Egli è responsabile e docente di educazione fisica all'Università Takushoku, presso la quale si è laureato nel 1937. Riveste oggi il 9° dan, e può essere considerato un pioniere della diffusione all'estero del karate e della sua evoluzione sportiva secondo criteri scientifici.
  • I kata contenuti in questo volume sono di livello superiore e possono essere selezionati per esami al grado di shodan. Nell'Unsu ci sono continue trasformazioni: tutte le parti del corpo sono usate come armi con fendenti e colpi portanti ad un'unica combinazione di tecniche e calci multidirezionali. Il Sochin è caratterizzato da una certa solennità e imperturbabilità. Grazie a una posizione molto stabile, la potenza muscolare si sviluppa lentamente in alcuni movimenti, e istantaneamente in altri, il che fa apparire incredibile la frequenza degli attacchi. Il Nijushiho richiede l'integrazione di vari livelli di forza e velocità e il completo controllo di questa tecnica si evidenzia da un continuo e morbido susseguirsi di movimenti.
  • I tre kata avanzati contenuti in questo volume sono quasi una sfida per il livello di preparazione del praticante. Dai morbidi e scorrevoli movimenti del Gojushiho Dai, attraversole trasformazioni in tempi eguali del Gojushiho Sho, fino al sereno e maturo kata Meikyo, sia le tecniche apprese nei kata di base, sia le tecniche più sofisticate richiedono il ricorso alle più profonde riserve di equilibrio, coordinazione, scelta di tempo e abilità tecnica.
  • Nel karate vi sono delle regole fondamentali che vanno comprese ed applicate sia eseguendo kata che praticando il kumite. Questo volume illustra tali regole ed i principi fisici e fisiologici che ne sono alla base: la sorgente dell'energia ed il modo di concentrarla, la posizione, la forma, la stabilità e le tecniche, gli spostamenti in tutte le direzioni e l'allenamento fondamentale. Il karate, come viene presentato precisamente e dettagliatamente in questo volume, è il risultato di quarantasei anni di esperienza maturata dall'autore in quest'arte di autodifesa, e dei risultati della ricerca più recente. Masatoshi Nakayama, allievo del grande Maestro Gichin Funakoshi, è capo istruttore della Japan Karate Association dal 1955. Docente di educazione fisica e responsabile del settore sportivo all'Università di Takashoku (presso la quale si è laureato nel 1937), riveste oggi il 9° Dan. Pioniere dell'evoluzione sportiva del karate secondo criteri scientifici, è stato tra i primi studiosi e praticanti orientali a voler diffondere in tutto il mondo i principi di questa Arte Marziale.
  • Con questo terzo volume del M° Nakayama entra nel vivo dell'insegnamento della pratica del kumite, esponendo dettagliatamente la relazione tra lo jiyu kumite e l'allenamento di base; l'iniziativa, anticipata o ritardata; i colpi di mano e di piede nel combattimento; la rotazione del corpo; il tai sabaki; i lanci e l'attacco a due livelli. Per Nakayama, come sappiamo, la pratica del karate non ha come unico scopo lo sviluppo del fisico. Al fine di educare anche lo spirito dei suoi allievi, e di far loro conoscere a fondo l'essenza e la tradizione delle Arti Marziali, ha voluto completare questo volume, di particolare importanza, con una breve selezione di scritti dei maggiori Maestri del mondo.
  • kata sono sequenze di tecniche preordinate proprio delle discipline di combattimento orientali. Esse costituivano l'essenza della pratica sia ad Okinawa che in Cina, e divennero il metodo fondamentale di allenamento del karate-do, allorché questo fu introdotto in Giappone dal Maestro Gichin Funakoshi. In questo volume vengono descritti ed illustrati approfonditamente, con oltre 1500 foto, i cinque kata Heian ed i tre Tekki, la conoscenza dei quali costituisce il bagaglio tecnico richiesto per il passaggio al grado di 1° Dan. Questi kata hanno lo scopo di fornire le basi di apprendimento fondamentali nelle posizioni, nei movimenti di gambe e nell'uso di mani e piedi.